Conoscere il nostro territorio ci aiuta a migliorarlo
Menu

Olio Extravergine di Oliva

Rate this item
(0 votes)
Olio d'oliva Olio d'oliva

L'olio di oliva 

è un olio alimentare estratto dalle olive. È caratterizzato da un elevato contenuto di grassi monoinsaturi. Prodotto originario della tradizione agroalimentare del Mediterraneo, l'olio di oliva è prodotto anche nelle altre regioni a clima mediterraneo.


Tipi di olio di oliva

Le denominazioni commerciali sono rigorosamente codificate dall'Unione europea nella direttiva 136/66/CEE. Il regolamento CE 2568/91 e in ultimo il regolamento CE 1989/03 individuano le categorie di oli di oliva riportati nella tabella sottostante. 

  • Olio extravergine di oliva: acidità ≤ 0,8 - È ottenuto tramite estrazione con soli metodi meccanici. - cere mg/Kg ≤ 250
  •  Olio di oliva vergine: acidità ≤ 2,0 - È ottenuto tramite estrazione con soli metodi meccanici. - cere mg/Kg  ≤ 250
  • Olio di oliva lampante: acidità  > 2,0 - È ottenuto tramite estrazione con soli metodi meccanici, ma non è utilizzabile per il consumo alimentare. - cere mg/Kg ≤ 300
  • Olio di oliva raffinato: acidità  ≤ 0,3 . - È ottenuto tramite rettificazione di oli vergini lampanti con metodi fisici e chimici e successiva raffinazione. - cere mg/Kg ≤ 350
  • Olio di oliva composto di oli di oliva raffinati e oli di oliva vergini: acidità ≤ 1,0 cere mg/Kg ≤ 350
  • Olio di sansa di oliva greggio - È ottenuto per estrazione con solvente dalle sanse. Presenta una concentrazione di cere > 350 mg/kg. - cere mg/Kg > 350
  • Olio di sansa di oliva raffinato. acidità ≤ 0,3 -  È ottenuto tramite raffinazione. - cere mg/Kg > 350

Molti parametri chimico fisici definiti per classificare i diversi oli di oliva servono anche a limitare il rischio adulterazioni, particolarmente alto. Dalle norme europee oltre alla acidità ed al tenore di cere sono indicati limiti nei seguenti parametri:

  • concentrazione 2-gliceril monopalmitato cioè di gliceridi con l'acido palmitico in posizione 2
  • concentrazione di stigmastadiene negli oli di oliva non raffinati
  • concentrazione della somma degli isomeri transoleici concentrazione della somma degli isomeri translinoleici e translinolenici
  • concentrazione degli steroli totali concentrazione di eritrodiolo e uvaolo
  • concentrazione di esteri metilici di acidi grassi (FAME) e esteri etilici di acidi grassi (FAEE) (limite fissato solo per l'olio extra vergine di oliva)
  • Per il produttore è facoltativo indicare sull'etichetta della confezione il grado di acidità del prodotto; in tal caso è però obbligatorio per legge indicare anche il numero di perossidi, il tenore in cere e l'assorbimento all'ultravioletto.

Se un olio di oliva è stato prodotto con almeno il 95% (in peso) di olive ottenute da agricoltura biologica (vedi regolamento CE n. 834/2007, che tra le altre cose vieta l'utilizzo di OGM o radiazioni ionizzanti) allora l'olio può essere definito olio di oliva biologico. In questo caso l'etichetta può comprendere la dicitura bio o biologico e deve riportare chiaramente il logo di prodotto biologico, i codici dell'organismo di controllo e dell'operatore, l'indicazione dell'origine dell'olio (utilizzando la terminologia specifica Agricoltura UE, Agricoltura Non UE e Agricoltura UE/Non UE). 

 La normativa europea (Regolamento CEE n. 2568/91 e successivi aggiornamenti) ha fissato gli standard qualitativi minimi che l'olio di oliva deve presentare per poter essere commercializzato con la dicitura "Olio Extra Vergine". Deve essere ottenuto tramite estrazione con soli metodi meccanici a freddo, ossia a temperature controllate inferiori per legge a 28 gradi. L'acidità di un olio extravergine non deve mai superare lo 0,8%..

 Composizione tenore per 100 g

  • Acido palmitico (saturo) 11,29 g
  • Acido eptadecenoico (saturo) 0,022 g
  • Acido stearico (saturo) 1,953 g
  • Acido arachidico (saturo) 0,414 g
  • Acido behenico (saturo) 0,129 g
  • Acido eptadecenoico (mono-insaturo) 0,125 g
  • Acido oleico (mono-insaturo) 71,269 g; famiglia acidi grassi  ω-9
  • Acido palmitoleico (mono-insaturo) 1,255 g; famiglia acidi grassi ω-7
  • Acido linolenico (poli-insaturo) 762 g ; famiglia acidi grassi ω-6 9.
  • Acido alfa-linolelinico (poli-insaturo) 0,76 g ; famiglia acidi grassi ω-3
  • Acidi grassi trans 0,0478 g
  • Total Acidi grassi saturi 13,808 g
  • Total Acidi grassi mono-insaturi 72,961 g
  • Total Acidi grassi poli-insaturi 10,523 g
  • Vitamina E 15,29 mg
  • Vitamina K 60,2 μg

Gli oli di oliva extra vergini della sicilia 

Monte Etna

 E' prodotto da olive sane delle varietà: Nocellara Etnea , Moresca , Tonda Iblea , Ogliarola Messinese , Biancolilla , Brandofino e Olivo di Castiglione . Raccolte prima della fine di gennaio di ogni anno, la sua produzione non può superare i 10 000 kg / ha, con una resa massima in olio del 20 % .

  • Provincia di Catania : Adrano, Belpasso, Biancavilla, Bronte, Camporotondo Etneo, Castiglione di Sicilia, Maletto Maniace, Sant'Anastasia, Paterno, Ragalna, Randazzo, Santa Maria di Licodia, San Pietro Clarenza .
  • Provincia di Enna: Centuripe.
  • Provincia di Messina: Malvagna, Mojo Alcantara, Roccella Valdemone, Santa Domenica Vittoria.

Monti Iblei

Qui sono coltivate le più pregiate varietà di olive della Sicilia (la più famosa Tonda Iblea, la Nocellara Etnea e la Moresca), dalle quali si ricava un olio extravergine di alta qualità con un grado di acidità massima dello 0,65%, dal colore verde e dal profumo e dal sapore fruttato. 

Zone di produzione

  • Calatino: Caltagirone, Grammichele, Licodia Eubea, Mazzarrone, Mineo, San Michele di Ganzaria, Vizzini .
  • Frigintini: Modica e Ragusa .
  • Gulfi: Chiaramonte Gulfi, Giarratana, Monterosso Almo .
  • Monte Lauro: Buccheri, Buscemi, Cassaro, Ferla .
  • Trigona Pancali: Carlentini, Francofonte, Lentini, Melilli .
  • Val d'Anapo: Canicattini Bagni, Floridia, Palazzolo Acreide, Solarino, Sortino .
  • Valle dell'Irminio: Acate, Comiso, Santa Croce Camerina, Scicli, Vittoria.
  • Val Tellaro: Noto, Pachino, Rosolini ed Ispica.

 

Sicilia IGP

 IGP Sicilia è un tipo di olio extravergine di oliva siciliano ad indicazione geografica protetta, che si produce con le olive raccolte nei territori dei comuni dell'isola non ricompresi già nelle zone a Denominazione di origine protetta. È stato riconosciuto nel 2016

Cultivar maggiori: Biancolilla, Cerasuola, Moresca, Nocellara del Belice, Nocellara Etnea, Ogliarola Messinese e Tonda Iblea.

Cultivar minori:Aitana, Bottone di gallo, Brandofino, Calatina, Cavalieri, Crastu, Erbano, Giarraffa, Lumiaru, Marmorigna, Minuta, Nasitana, Nerba, Nocellara messinese, Olivo di Mandanici, Piricuddara, Santagatese, Vaddarica, Verdello, Verdese, Zaituna 

Val di Mazara

Val di Mazara (DOP) è un olio di oliva a Denominazione di origine protetta che si produce in tutti i comuni della provincia di Palermo e nei seguenti comuni di quella di Agrigento: Alessandria della Rocca, Bivona, Burgio, Calamonaci, Caltabellotta, Cattolica Eraclea, Cianciana, Lucca Sicula, Menfi, Montallegro, Montevago, Ribera, Sambuca di Sicilia, Santa Margherita del Belice, Sciacca, Villafranca Sicula.

Deve essere prodotto per almeno il 90% da: Biancolilla, Nocellara del Belice, Cerasuola, singoli o insieme. 

Valdemone

è un olio di oliva a Denominazione di origine protetta prodotto nella Sicilia Nord-orientale. Comprende tutti i comuni della provincia di Messina, ad eccezione di Floresta, Moio Alcantara e Malvagna. Deve essere prodotto almeno per il 70% dalle seguenti varietà: Santagatese, Ogliarola Messinese, Minuta, Olivo di Mandanici o Calabrese, Nocellara Messinese, Ottobratica, Brandofino, Verdello e S. Benedetto, variamente presenti.

Valle del Belice

è un olio extravergine a denominazione d'origine protetta della provincia di Trapani. Si tratta di un olio extravergine di oliva prodotto per almeno il 70% dalle olive della varietà detta Nocellara del Belice, una cultivar a duplice attitudine, capace cioè di produrre sia olive da mensa che per olio L'olio, presenta un'acidità massima dello 0,50% e una densità di valore medio.

La produzione dell'olio "Valle del Belice" avviene nell'area della Valle del Belice ottenuto dalla molitura delle olive prodotte negli oliveti ricadenti nei territori dei comuni di Castelvetrano, Poggioreale, Partanna, Campobello di Mazara, Salaparuta e Santa Ninfa. 

Valli Trapanesi

è un olio di oliva a Denominazione di origine protetta, che si produce in provincia di Trapani.

Le colutre devono essere ricomprese nei territori dei comuni di Trapani, Alcamo, Buseto Palizzolo, Calatafimi, Castellammare del Golfo, Custonaci, Erice, Gibellina, Marsala, Mazara del Vallo, Paceco, Petrosino, Poggioreale, Salemi, San Vito Lo Capo, Valderice, Vita.

Deve essere prodotto almeno con 80 % di olive Cerasuola e Nocellara del Belice (da soli o congiuntamente).

Read 852 times

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

facebook_page_plugin