Conoscere il nostro territorio ci aiuta a migliorarlo
Menu

Il ratto di Proserpina

Vota questo articolo
(0 Voti)
La fontana di Proserpina è un'opera scultorea ed idraulica della città di Catania realizzata nel 1904. La fontana rappresenta il mitico ratto della ninfa Proserpina da parte di Nettuno. La fontana di Proserpina è un'opera scultorea ed idraulica della città di Catania realizzata nel 1904. La fontana rappresenta il mitico ratto della ninfa Proserpina da parte di Nettuno.
Il mito di proserpina

Dal racconto del celebre poeta Claudiano, Plutone, re degli inferi, deciso a visitare la terra, emerse nei pressi di Enna, sui Monti Erei nel centro della Sicilia, e scorse Proserpina, figlia della dea Cerere, tra le tante fanciulle intente a cogliere fiori sulle rive del lago di Pergusa. Dal racconto che ne fa Strabone, che riporta Proclo, l'episodio del ratto si realizzò sul lido di Hipponion, sul mare Tirreno, dove il pirata Plutone arrivò dalla Sicilia e rapì Proserpina. Cerere, madre di Proserpina e dea dell'Olimpo, fu disperata alla notizia della scomparsa della figlia, e invocò l'aiuto di Giove, re di tutti gli dei, per aiutarla a ritrovare la bella Proserpina. I succosi chicchi di melograno legarono Proserpina all'Ade per sempre. Zeus, tuttavia, mosso a compassione, fece sì che Proserpina potesse trascorrere sei mesi ogni anno insieme alla madre (sarebbero l'estate e la primavera), e che i sei mesi restanti vivesse insieme a Plutone (ovvero autunno e inverno): è proprio al mito di Proserpina e all'ira di Cerere, infatti, che si fa risalire l'alternanza delle stagioni.

ratto proserpina

wikipedia

Letto 474 volte
Altro in questa categoria: « gli antichi abitanti

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

OPEN