Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Acicatena hills

 

Il borgo fu chiamato Aci Catena dal nome di una Chiesa, denominata Chiesa della Vergine della Catena. Primo Principe di Aci fu fu Luigi Riggio, col consenso di Re Carlo II (1681), a cui successe Stefano e poi Luigi II, per donazione del quale il titolo pervenne, nel 1708, ad Antonio Riggio. Aci Catena seguì sempre le vicende della vicina Catania. Vi nacque l'attore Giovanni Grasso (1875-1930) di grande fama all'inizio del secolo. Il patrimonio artistico di Aci Catena ha la caratteristica di non essere concentrato, come accade nella maggior parte degli altri comuni, nel centro del paese; monumenti sono presenti in ogni parte del suo territorio, da S.Nicolò ad Aci S.Filippo, ad Aci S.Lucia.

Da Visitare

    • Chiesa Collegiata di Santa Maria La Catena
    • chiesa madre di Aci Catena Chiesa di San Filippo d'Agira
    • chiesa madre di Aci San Filippo Eremo di Sant'Anna è un complesso religioso della metà del XVIII secolo.
    • Chiesa di Santa Lucia con il suo tetto ligneo, gli affreschi e i dipinti di Paolo Vasta
Festa Madonna 15 Ago '07 070
  • Chiesa di San Giuseppe, architettata da Francesco Battaglia, per la sua particolare facciata in stile arabo - bizantino, risulta essere per lo stile, unica in tutta la Sicilia. Questa è arricchita da una coreografica gradinata in pietra bianca di Siracusa. All'interno è possibile ammirare una magnifica pala d'altare di Lorenzo Gramiccia, datata 1740, che raffigura la fuga in Egitto della Sacra Famiglia.
  • Chiesa di Sant'Antonio da Padova, adattata verso gli ultimi anni del diciannovesimo secolo a sede del municipio, custodisce all'interno un "Crocifisso ligneo" opera di Giovan Francesco Pitorno meglio noto come Frate Umile da Petralia del XVII secolo.
  • Area archeologica di Santa Venera al Pozzo, esempio di impianto termale romano dell'età tardo-imperiale.
  • Mulini ad acqua di Aci Catena
  • Festa patronale della Madonna della Catena il 15 Agosto.